Come installare un impianto a vista con tubo multistrato:

Come installare un impianto a vista con un tubo multistrato: livello di difficoltà un martello. ultimo nato nell'ambito dell'idraulica senza saldatura in tubo multistrato permette di realizzare un impianto completo a vista o da incasso, facile da posare curvabili a mano questo tipo di tubo è adatto sia per gli impianti igienico-sanitari sia per quelli di riscaldamento sia nel caso di nuove costruzioni che per quelle da ristrutturare.

 

Materiali:

Abbiamo bisogno di tubo multistrato il rotolo in bar collari fissatubo a battere e raccordi raccordi d'uscita parete specifici per multistrato scatola di fissaggio a parete.

Gli utensili necessari:

Dobbiamo avere a portata di mano per raccordi automatici pinza tagliatubi calibratore mentre per raccordi a stringere pinza tagliatubi calibratore chiave inglese, per raccordi a pressare pinza tagliatubi calibratore pinza a pressare. 

Cosa è il multistrato:

E composto da due strati di P.E.R polietilene reticolato che rachiudono uno strato di alluminio, il polietilene a resistenza termica maggiorata limita la dilatazione anche a temperature elevate, lo strato di alluminio crea una barriera antiossigeno che protegge dalla corrosione ed evita la formazione di microbi e batteri all'interno del tubo. I tubii diritti permettono una posa vista che valorizza l'aspetto estetico utilizziamo invece di tubo multistrato il rotolo per la posa ad incasso. Ad ogni sanitario corrisponde un diametro del tubo sufficiente ad assicurare un flusso adeguatamente solitamente i tubi per idraulica hanno un diametro di 16-20-26 mm. E il diametro indicato corrisponde alla dimensione esterna del tubo. 

Quali raccordi usare:

Il tubo multistrato può essere utilizzato in combinazione con qualsiasi tipo di impianto esistente in rame o in ferro zincato grazie a raccordi per giunzioni miste. Il raccordo automatico è più semplice da posare perché non serve alcun attrezzo per fissarlo è una soluzione rapida ed efficace tuttavia deve essere accessibile o almeno ispezionabile, il raccordo a stringere e tradizionalmente il più conosciuto per posarlo basta una chiave inglese, anche questo tipo di raccordo deve essere accessibile o ispezionabile il raccordo a pressare è sempre più amato dagli idraulici può essere ad incasso e per posarlo abbiamo bisogno di una pinza pressatrice oltre a quelle elettriche più adatte ad un professionista esistono anche dei modelli manuali.

Attenzione al taglio:

Qualunque raccordo usiamo dobbiamo prestare particolare attenzione nel momento in cui effettuiamo il taglio, utilizziamo la pinza tagliatubi per un taglio netto, il calibratore prepara le estremità tagliate al montaggio del raccordo, inseriamo il calibratore fino in fondo in questo modo lo strumento restituisce al tubo la sua forma ben arrotondata a volte ovalizzata dal taglio.

Come installare i raccordi:

Inseriamo il tubo fino in fondo dalla finestra del raccordo dobbiamo vedere il bianco del tubo inseriamo la ghiera quindi posizioniamo l'ogiva tagliata vicino al bordo del tubo successivamente inseriamo il raccordo nel tubo poi abitiamo la ghiera bloccando il raccordo con la chiave inglese stringiamo finché non avvertiamo una resistenza quindi completiamo con un altro quarto di giro non forziamo non servirebbe a nulla perché la chiara si cura una compressione sufficiente a garantire la tenuta, inseriamo il tubo fino a quando non vediamo il bianco del tubo multistrato attraverso il piccolo foro del manicotto utilizziamo poi la pinza pressatrice per comprimere la boccola in modo da bloccare la ghiera in ottone questa compressione equivale ad una saldatura.

Tubazioni in bagno:

In bagno le tubazioni che portano l'acqua fredda è calda arrivano sotto la vasca con un diametro di 20 mm ripartono poi con un diametro di 16 mm verso il lavabo da qui il tubo dell'acqua fredda prosegue il suo percorso per andare ad alimentare in wc, se dobbiamo collegarci un impianto in rame possiamo farlo senza grosse difficoltà è sufficiente utilizzare raccordi per giunzioni miste prepariamo il tubo multistrato con un calibratore quindi installiamo il raccordo, in prossimità della rubinetteria della vasca da bagno e realizziamo due passaggi per portare i tubi di diametro 20 dietro al rivestimento esiste un kit di raccordi di uscita parete specifico per il tubo multistrato che contiene già il raccordi per il fissaggio della rubinetteria. Fissiamo prima i raccordi e posizioniamolì bene nella cassetta di uscita a parete facendo uscire i tubi dal basso, nella parte inferiore colleghiamo le tubazioni con un raccordo a T ridotto e poi continuiamo verso il lavabo con un tubo di diametro 16 mm, i collari fissatubo speciali assicurano il tubo contro il muro foriamo battiamo sulla testa del collare in modo che il tassello entra nel foro quindi dentro fissiamo il tubo possiamo curvare il tubo multistrato a mano ma con una molla curvatubi che siamo sicuri di ottenere una curva perfetta. Il lavabo è alimentato da tubi di diametro 16 l'acqua fredda è collegata con un raccordo a T di derivazione che poi si va a collegare al wc situato più distante l'acqua calda e risale tramite la curvatura del tubo un raccordo alla fine di ogni tubo permette il collegamento della rubinetteria tramite tubi flessibili.

Una tecnologia per professionisti dell' impianto di riscaldamento.